ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlusconi smentisce la notizia delle truppe dall'Iraq: "Era un auspicio"

Lettura in corso:

Berlusconi smentisce la notizia delle truppe dall'Iraq: "Era un auspicio"

Dimensioni di testo Aa Aa

“Era un auspicio”. Cosí il presidente del Consiglio, in Italia, ridimensiona le dichiarazioni sul ritiro delle truppe dall ‘Iraq. Dopo la vasta eco delle parole pronunciate martedí durante la trasmissione Porta a Porta, Silvio Berlusconi assicura che il ritiro deve essere concordato con gli alleati e che nessuna data è mai stata fissata. In merito al colloquio con Tony Blair, Berlusconi aggiunge:

Quando Berlusconi ha annunciato il possibile ritiro graduale del contingente a partire da settembre, il presidente americano si è affrettato a precisare che in Iraq c‘è ancora lavoro da fare e che il richiamo delle truppe non deve compromettere la missione: “Quando Berlusconi ha parlato del contingente italiano – ha precisato Bush – ha sottolineato, prima di tutto, che non ci sono cambiamenti nella sua linea politica e che qualunque ritiro sarebbe stato discusso con gli alleati sulla base della capacità del popolo iracheno di difendersi da solo. Siamo ansiosi di lasciare l’Iraq, ma solo quando il paese sarà pronto”. Il ministro degli esteri italiano Gianfranco Fini ha confermato che non ci saranno ritiri unilaterali: ogni decisione sarà presa insieme agli altri e sulla base delle condizioni di sicurezza.