ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

TPI: all'Aia l'ex premier del Kosovo si dichiara non colpevole

Lettura in corso:

TPI: all'Aia l'ex premier del Kosovo si dichiara non colpevole

Dimensioni di testo Aa Aa

Ramush Haradinaj si è dichiarato non colpevole dei 37 capi d’imputazione contestatigli dai giudici del Tribunale penale internazionale dell’Aja.L’ex primo ministro del Kosovo è accusato di crimini di guerra e crimini contro l’umanita’, che riguardano le persecuzioni, gli omicidi, gli stupri e le deportazioni contro la popolazione serba e rom.

Haradinaj durante la guerra separatista del 1998-‘99 era a capo dei ribelli albanesi dell’Uck, fautori della secessione dalla Yugoslavia e lo scorso 6 dicembre aveva assunto la carica di primo ministro. In seguito alla formulazione delle accuse del Tribunale dell’Aia ha dato le dimissioni dall’incarico di governo e si è consegnato mercoledi’ scorso ai Giudici. Secondo l’accusa, “dopo il 24 marzo 1998, le forze dell’Eercito di liberazione del Kosovo (Uck) al comando di Ramush Haradinaj hanno portato avanti una campagna sistematica per prendere il controllo” di diverse localita’ del Kosovo, tra cui Pec Decani e Djacovica “cacciando serbi e rom da queste zone”. Anche due suoi aiutanti, Idriz Balaj e Lahi Brahimaj, che si sono consegnati al Tribunale, sono stati formalmente incriminati con accuse analoghe, ma hanno già proclamato la propria innocenza.