ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tensione a Taiwan: la Cina approva la legge anti-secessione

Lettura in corso:

Tensione a Taiwan: la Cina approva la legge anti-secessione

Dimensioni di testo Aa Aa

Reazioni indignate a Taipei e nella comunità internazionale dopo che il Parlamento cinese ha approvato una legge-anti secessione che autorizza l’esercito a muovere guerra a Taiwan se l’isola si dichiarera’ formalmente indipendente. Il presidente taiwanese ha affermato che porterà in piazza “almeno un milione di persone” per protestare contro l’aggressività di Pechino.

“Il popolo taiwanese deve unirsi in questo momento, spiega un manifestate, solo insieme si puo’ fare fronte senza paura a chi ci vuole attaccare e occupare”. La legge antisecessione le rischia di compromettere la precaria stabilità della zona. “Siamo tutti cinesi, aggiunge un abitante di Taipei, per questo sarebbe meglio risolvere il problema pacificamente con un negoziato, l’aumento della tensione non è positivo per la popolazione”. Pechino continua a sostenere la tesi della riunificazione pacifica, ma contemporaneamente non sembra curarsi critiche internazionali. Gli Stati Uniti, il Giappone e l’Unione Europea hanno espresso preoccupazione per la nuova legge, in un momento molto delicato per le relazioni tra Pechino e Bruxelles. I 25 stanno valutando se alleggerire l’embargo alla Cina sulla vedita di armi; la svolta di Wen Jiabao ha creato qualche imbarazzo.