ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Se Gotovina non va all'Aja, non si apriranno i negoziati tra l'UE e la Croazia

Lettura in corso:

Se Gotovina non va all'Aja, non si apriranno i negoziati tra l'UE e la Croazia

Se Gotovina non va all'Aja, non si apriranno i negoziati tra l'UE e la Croazia
Dimensioni di testo Aa Aa

La presidenza lussemburghese alza la voce: se il generale Ante Gotovina non sarà trasferito al tribunale penale internazionale, non potranno cominciare i negoziati per l’adesione della Croazia all’Unione europea. Lo ha dichiarato il primo ministro del Lussemburgo Jean Claude Junker.

Come gesto di apertura, Zagabria ha congelato i beni del generale Ante Gotovina, ricercato per crimini di guerra. Le autorità croate affermano di non sapere dove si nasconda il militare, ma hanno invitato Bruxelles ad avviare la trattative come previsto giovedí. Ante Gotovina è in fuga dal 2001, è ricercato per il massacro di 150 serbo-croati durante il conflitto del ’95. In Croazia, tuttavia è visto come un eroe. Secondo la stampa locale, Gotovina possiede un appartamento a Zagabria e un’altra casa sulla costa. Il congelamento dei beni è considerato un passo importante ma non sufficiente da diplomatici europei. La questione divide l’opinione pubblica croata. “Spetta a lui, decidera se vuole recarsi o meno all’Aja- dice questo passante. Non dobbiamo fare pressioni su Gotovina perché si arrenda. Si è solo difeso. E sono coloro che l’hanno aiutato all’epoca che fanno pressioni ora, i britannici e gli americani” “Se questa è la condizione perché la Croazia entri nell’Unione Europea, allora Gotovina deve arrendersi. Deve accettare l’idea, nell’interesse della Croazia” I ministri degli esteri europei si riuniranno mercoledí 16 marzo per decidere in extremis se aprire le trattative. La maggior parte degli stati membri vorrebbe ritardare l’inizio dei negoziati per l’adesione della Croazia. Solo cinque paesi confinanti, tra cui l’Italia, sono a favore.