ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna: l'altra metà del cielo non ha fiducia in Tony Blair

Lettura in corso:

Gran Bretagna: l'altra metà del cielo non ha fiducia in Tony Blair

Dimensioni di testo Aa Aa

Trentacinque donne contro Tony Blair. Un duello televisivo ha visto il premier britannico rispondere alle critiche di un pubblico femminile che aveva votato per lui nelle legislative del 2001. Deluse dalla guerra in Iraq, ma non solo, torneranno alle urne il 5 maggio.

“Ha l’umiltà di dirci che la guerra in Iraq è stata un errore? Se lo ammette votero’ ancora per lei”. “Mi dispiace, non posso. Mi dispiace molto. Se vuole che dica che rimpiango di avere deciso di entrare in guerra, non posso farlo”. Il leader laburista ha aggiunto:“E’ molto difficile governare dopo 18 anni di opposizione. La gente ha delle grandi aspettative, pensa che tutto debba improvvisamente andare bene. Anch’io in un certo senso mi sono trovato a pensare lo stesso. Spero solo che se farete un bilancio complessivo, non sarà del tutto negativo”. Il premier ha risposto anche a altre critiche sui temi sociali: malagestione di scuole e ospedali e criminalità giovanile. “Penso davvero che non avremmo mai dovuto andare in guerra. E non mi ha convinto nessuno e niente del contrario”. Proprio grazie a Blair nel 97, i laburisti avevano riguadagnato la fiducia dell’elettorato femminile, che per anni era andata ai conservatori.