ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Utile netto in calo per Carrefour

Lettura in corso:

Utile netto in calo per Carrefour

Dimensioni di testo Aa Aa

Carrefour vittima della propria strategia di espansione. Il gigante europeo aveva scomesso quattro anni che il mercato giapponese sarebbe stato una prova della validtà del metodo. Pena perduta dopo la chisura degli otto ipermercati con il marchio francese: è la conferma che la strategia Carrefour non ha granchè funzionato nel Sol Levante. Insomma uno smacco per il neo presidente del gruppo transalpino Luc Vandervelde al suo debutto nella sua nuova carica.Anche perchè nel 2004 le chiusure degli ipermercati Carrefour sono state numerose: dopo il Portogallo è stata la volta dei 28 punti vendita in Messico.

Tra i motivi c‘è sicuramente la concorrenza mondiale di wal Mart, il cui giro d’affari pari ad oltre 130 miliardi di euro pone il gruppo americano saldamemte in testa ai giganti della grande distribuzione. Carrefour al secondo posto con poco piu di 72 miliardi di fatturato non riesce a guadagnare terreno sul colosso statunitense.Un quadro poco ottimistico che si è riflettetuto sui conti dell gruppo. L’utile netto è in calo di quasi il 15% a causa del’andamento delle vendite in Francia primo merato di sbocco. L’utile operativo in Francia è in calo di oltre l’8%.Buone notizie invece per Carrefour arrivano dall’Italia dove cresce la quota di mercato.