ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giovedì nero in Francia: raffica di scioperi paralizza i trasporti

Lettura in corso:

Giovedì nero in Francia: raffica di scioperi paralizza i trasporti

Dimensioni di testo Aa Aa

Trasporti nel caos in Francia per il giovedì nero provocato dalla maxi mobilitazione sociale. Dipendenti pubblici e privati sono scesi in piazza per protestare contro la diminuzione del potere d’acquisto, la mancanza di lavoro e la riforma delle 35 ore.

Il traffico aereo, ferroviario e urbano sono in crisi a Parigi come nelle altre città. Nella capitale l’aeroporto di Orly funziona al 25%, va meglio a Roissy dove solo un quarto dei voli ha subito annullamenti o ritardi. Circa un terzo i treni a media e lunga percorrenza cancellati.

Si tratta del terzo maxi sciopero convocato dall’inizio dell’anno dalle organizzazioni sindacali. Mercoledì sono stati i ricercatori senza lavoro a manifestare a migliaia per chiedere più fondi per il settore.

La protesta dei lavoratori francesi coincide con la visita degli ispettori del comitato olimpico internazionale, giunti nella capitale per valutare la candidatura di Parigi in vista dei Giochi Olimpici del 2012. Per evitare situazioni imbarazzanti le autorità della Ville Lumière hanno scelto percorsi alternativi per la visita della delegazione del Cio. Chi non potrà distogliere lo sguardo dalle manifestazioni di piazza è invece il premier Jean Pierre Raffarin, che ha visto smentita la sua previsione di una crescita dei posti di lavoro e che ora cerca almeno di separare il malcontento popolare dalla campagna governativa per il voto referendario sulla costituzione europea previsto per il mese di maggio.