ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pessimismo sulla riforma del patto di stabilità

Lettura in corso:

Pessimismo sulla riforma del patto di stabilità

Dimensioni di testo Aa Aa

Se Francia e Germania hanno trovato una posizione comune sulla riforma del patto di stabilità, un’intesa sembra lontana invece tra i venticinque ministri delle finanze europei. La presidenza lussemburghese ha presentato un progetto di revisione all’Eurogruppo a Bruxelles. Resta la regola del 3% nel rapporto tra deficit e prodotto interno lordo, ma si valuteranno delle circostanze eccezionali che consentiranno ad un paese in rosso di evitare le sanzioni.

Ora il problema è mettersi d’accordo su questi fattori di sconto. La Germania chiede di considerare i costi per la riunificazione, la Francia vuole che si tenga conto delle spese per la difesa. I piccoli paesi come l’Austria tuttavia sono contrari e chiedono regole severe ed uguali per tutti. Si presterà poi maggiore attenzione al livello del debito pubblico. L’obiettivo, difficilmente raggiungibile, è di arrivare con un accordo al vertice europeo del 22-23 marzo.