ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Funerali di Stato per l'agente del Sismi Nicola Calipari, salutato come un eroe

Lettura in corso:

Funerali di Stato per l'agente del Sismi Nicola Calipari, salutato come un eroe

Dimensioni di testo Aa Aa

Il feretro di Nicola Calipari è stato accolto dagli applausi, stamattina, a Santa Maria degli Angeli. La basilica romana si è riempita di persone giunte a rendere l’ultimo saluto all’agente del Sismi rimasto ucciso venerdì scorso in Iraq, sotto i colpi esplosi da un blindato americano contro l’auto che trasportava Giuliana Sgrena verso l’aeroporto di Bagdad.

Funerali di Stato, per l’agente che, dopo aver negoziato e ottenuto la liberazione della giornalista del Manifesto, l’ha protetta facendo scudo con il suo corpo.

Alla cerimonia, accanto alla vedova, Rosa, ai due figli e ai tanti cittadini comuni, si sono presentate tutte le maggiori autorità, il presidente della repubblica Carlo Azeglio Ciampi, che prima di recarsi in chiesa ha visitato la Sgrena all’ospedale militare del Celio, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, i presidenti di camera e senato Casini e Pera, e diversi esponenti di governo e opposizione, tra cui Romano Prodi. Tra i sacerdoti officianti, insieme al cappellano militare, il fratello di Calipari, don Maurizio.