ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cartellino giallo dell'Unione europea alla Turchia

Lettura in corso:

Cartellino giallo dell'Unione europea alla Turchia

Dimensioni di testo Aa Aa

Il commissario all’allargamento dell’Unione europea Olli Rehn in visita ad Ankara ha chiesto al ministro degli esteri turco Abdullah Gul di non fermare il cammino delle riforme.

L’impressione, dicono a Bruxelles, è che la Turchia si sia addormentata sugli allori dopo il via libera ai negoziati di adesione all’Unione. In particolare ad Ankara viene rimproverato di non aver ancora siglato il protocollo di estensione dell’unione doganale ai nuovi dieci membri, tra i quali c‘è anche la parte greca di Cipro. Proprio mentre si stava svolgendo la riunione di Ankara a Istambul c‘è stato un episodio che non aiuta certamente la Turchia a migliorare la propria immagine.Una manifestazione del partito comunista a favore dei diritti delle donne è stata repressa dalla polizia in maniera violenta. Sui 150 manifestanti una sessantina sono stati arrestati.