ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Indonesia, condannato per terrorismo leader religioso

Lettura in corso:

Indonesia, condannato per terrorismo leader religioso

Dimensioni di testo Aa Aa

Dette la sua approvazione agli attentati di Bali dell’ottobre 2002: per questo il religioso musulmano Abu Bakar Bashir è stato condannato a 2 anni e mezzo di reclusione dal tribunale di Giacarta. La sentenza è stata contestata dai fedeli presenti in aula; non è servita a mitigare la tensione l’assoluzione di Bashir dall’altra accusa per cui era processato: quella di essere coinvolto nell’attentato all’hotel Marriott della capitale indonesiana nell’agosto 2003.La sentenza è stata giudicata troppo mite dai governi statunitense e australiano. Contro l’America, si è scatenata la rabbia dei manifestanti sulle vie di Giacarta.I governi occidentali considerano il 66enne Bashir capo spirituale della Jemaa Islamìa, gruppo fondamentalista legato ad al Qaeda ritenuto responsabile di vari attentati in Indonesia. Ma l’imputato ha negato l’esistenza stessa della formazione estremista.Nell’attacco di Giacarta morirono 12 persone, in quello di Bali, nell’ottobre 2002, le vittime furono 202, soprattutto turisti australiani.Fu proprio una settimana dopo le terribili esplosioni di Bali che Abu Bakar Bashir fu arrestato. In un primo processo, nel settembre 2003, fu assolto dall’accusa di essere il capo della Jemaa Islamìa e di aver complottato per rovesciare il governo indonesiano.