ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Croazia: Mesic fa pressioni all'UE

Lettura in corso:

Croazia: Mesic fa pressioni all'UE

Dimensioni di testo Aa Aa

Stipe Mesic difende la candidatura croata all’Unione europea e smentisce che il caso Gotovina possa rappresentare un ostacolo. Al termine della sua visita a Bruxelles il presidente croato si è espresso ai microfoni di EuroNews:

“Ante Gotovina è un latitante per la giustizia croata. E lo vorremmo vedere arrestato. Secondo le nostre informazioni non si trova in Croazia. Per questo non influirà sull’apertura dei negoziati” Il generale Gotovina è considerato responsabile del massacro di molti civili serbi e ricercato dal tribunale penale internazionale. Ma in Croazia è visto come un eroe della guerra tra il ’91- e il 95. Bruxelles ha spesso accusato le autorità croate di non fare abbastanza per consegnare il latitante e la divergenza rischia di far slittare l’inizio dei negoziati per l’adesione all’Unione Europea, in programma il 17 marzo. In Belgio Mesic ha incontrato il presidente del parlamento europeo Borrel e il presidente della commssione. Barroso si è augurato che entro metà marzo ci possano essere elementi per dare il via a trattative che portino alla piena adesione della Croazia.