ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Per la prima volta il Papa costretto a rinunciare all'Angelus

Lettura in corso:

Per la prima volta il Papa costretto a rinunciare all'Angelus

Dimensioni di testo Aa Aa

Assoluto riposo per il Papa al Policlinico Gemelli: domani per la prima volta dalla salita al soglio pontificio non celebrerà personalmente l’Angelus né potrà affacciarsi per la benedizione. I medici vogliono che eviti ogni sforzo e soprattutto che non si esponga al rischio di infezioni.

Numerose le personalità che si sono recate all’ospedale, fra questi anche il presidente della Camera dei Deputati Pierferdinando Casini. A nessuno è stato però consentito di incontrare personalmente il Santo Padre. La recita dell’Angelus domenicale è stata delegata all’arcivescovo argentino Leonardo Sandri, che sarà a San Pietro. Nessuna novità invece sulle condizioni fisiche di Karol Woytila, il prossimo bollettino medico – se il quadro clinico non muterà nel frattempo – sarà diramato solo lunedì. Il Papa, per via della tracheotomia non potrà parlare per diversi giorni.