ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parole dure di Israele, Abbas convoca il consiglio di sicurezza

Lettura in corso:

Parole dure di Israele, Abbas convoca il consiglio di sicurezza

Dimensioni di testo Aa Aa

È il primo attentato dall’8 febbraio, quando a Sharm el Sheick, il vertice Sharon-Abbas ha dato il via a una nuova fase di trattative in Medio Oriente.La tregua raggiunta in quell’occasione, potrebbe adesso vacillare. Israele ha avuto parole durissime per l’attentato, per bocca del portavoce del governo ha incalzato la controparte richieste di sempre.

“Il solo modo per fermare gli attacchi terroristici è smantellare le infrastrutture del terrore e combattere le organizzazioni radicali. Vorremo vedere finalmenti fatti e non sentire solo parole”. Gli analisti non sottovalutano che l’attentato sia stato messo a segno all’indomani del giuramento del governo palestinese. La dirigenza palestinese, nel condannarlo, ha assicurato che i responsabili verranno presi. Per oggi il presidente Mahmud Abbas ha convocato una riunione straordinaria per la sicurezza. L’otto febbraio, a Sharm el Sheick, si è raggiunto un accordo per un cessate il fuoco e per rimettere in marcia la cosiddetta “road map”, il piano di pace per arrivare alla normalizzaione della regione.