ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele: oggi il voto definitivo del governo sul piano di ritiro da Gaza

Lettura in corso:

Israele: oggi il voto definitivo del governo sul piano di ritiro da Gaza

Dimensioni di testo Aa Aa

“Il ritiro da Gaza è vitale per l’avvenire dello stato di Israele”. Con queste parole il premier israeliano Ariel Sharon ha aperto il consiglio dei ministri che oggi dovrà dare il via libera definitivo al piano di disimpegno unilaterale. Progetto contrastato e che prevede lo smantellamento di tutte le colonie nella Striscia di Gaza e di quattro in Cisgiordania.

Il piano di indennizzo degli 8 mila coloni che saranno evacuati è stato approvato dal parlamento mercoledí. Tutto è pronto quindi per il voto di oggi che, senza sorprese, dovrebbe dare l’ok a Sharon. Stando a fonti governative, il ritiro dovrebbe cominciare tra cinque mesi, per dare il tempo ai coloni di organizzarsi, e concludersi in quattro tappe. Altro punto in discussione nel consiglio dei ministri di oggi, il nuovo tracciato del cosiddetto “muro di sicurezza”, definito dagli israeliani “barriera anti-terrorismo” e dai palestinesi “muro dell’apartheid”. Il nuovo progetto prevede l’annessione del 7% dei Territori palestinesi, contro il 16% di quello precedente. Israele intende terminare la barriera, con i suoi 700 chilometri, entro fine anno nonostante il divieto della Corte Internazionale di Giustizia e dell’Onu.