ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna, si chiude la campagna sul trattato costituzionale europeo

Lettura in corso:

Spagna, si chiude la campagna sul trattato costituzionale europeo

Dimensioni di testo Aa Aa

Domenica gli spagnoli saranno i primi cittadini d’Europa a pronunciarsi direttamente sulla costituzione dell’Unione. E anche se il sì è dato in netto vantaggio c‘è incertezza sul tasso di partecipazione alle urne. Per questo il premier Zapatero, convinto sostenere della ratifica del trattato, è sceso in campo con forza nelle ultime settimane.

“Ogni voto è decisivo e necessario – ha affermato Zapatero -. C‘è bisogno di una grande maggioranza a sostegno dell’Europa, della costituzione, e del progesso di ognuno. E questo è quello che vuole la stragrande maggioranza degli spagnoli”. Il fronte del no, anche se poco visibile, è assai ampio e variegato. Si va dai baschi di Batasuna, che volevano vedere iscritto nella costituzione il diritto all’autodeterminazione dei popoli, al blocco di sinistra Izquierda unida, che denuncia la costruzione di un’Europa liberale. Per il partito comunista spagnolo una partecipazione al di sotto del quaranta per cento rappresenterebbe un fallimento della consultazione. Secondo gli ultimi sondaggi il sì dovrebbe ottenere intorno al 51% dei consensi, mentre il no si fermerebbe sotto il 6% Il resto degli spagnoli potrebbe votare scheda bianca o non recarsi alle urne.