ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Baghdad: attentati antisciiti nel primo venerdì di preghiera dell'Ashura

Lettura in corso:

Baghdad: attentati antisciiti nel primo venerdì di preghiera dell'Ashura

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel giorno dell’Ashura Baghdad è scossa da attentati antisciiti. Un primo attacco kamikaze contro una moschea ha fatto decine di morti e di feriti. Qualche ora dopo, un’altra esplosione ha scosso un’altro tempio sciita. Quest’ultimo, la moschea di Ali al Baia, sembra sia stato centrato con un colpo di mortaio. Il bilancio delle vittime è meno pesante rispetto al primo.

Nel primo venerdì di preghiera dell’Ashura, che cade all’indomani della conferma ufficiale della vittoria sciita alle elezioni del 30 gennaio, erano vivi i timori di possibili attacchi sferrati da militanti sunniti. Come misura precauzionale il governo iracheno ha deciso di chiudere le frontiere ai pellegrini provenienti dall’Iran per cinque giorni.

Nel 2004 nella stessa occasione in diversi attentati kamikaze trovarono la morte oltre 170 persone a Kerbalà e a Najaf.