ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Patto di stabilità: continua la discussione in vista dell'accordo

Lettura in corso:

Patto di stabilità: continua la discussione in vista dell'accordo

Dimensioni di testo Aa Aa

I ministri delle finanze europei si incontrano per discutere della riforma del patto di stabilità, in vista dell’accordo previsto tra poco piu’ di un mese.

L’unica cosa certa, al momento, è che la regola d’oro del Patto, ovvero il limite del 3% tra deficit e Pil, non verrà toccata e non cambierà neppure il calcolo del deficit, come spiega il Commissario agli Affari economici, Almunia:“La Commissione è contro ogni esclusione di singole spese pubbliche dal calcolo del valore di riferimento del 3%. E la presidenza del Lussemburgo ha ribadito, e io sono d’accordo, di essere contraria all’esclusione anche di una sola voce”. Dunque rimarranno fermi i capisaldi del patto ma si sta andando nelladirezione di una maggiore flessibilità verso quei paesi che avranno sforato i limiti, ad esempio, tenendo conto di eventuali riforme strutturali (quelle pensionistiche, ad esempio) messe in atto e dunque accordando tempi piu’ lunghi per rimettersi in regola. Gli Stati membri inoltre saranno incoraggiati a risparmiare in periodi di alta congiuntura economica.