ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Macedonia muove un altro passo verso l'adesione all'Ue

Lettura in corso:

La Macedonia muove un altro passo verso l'adesione all'Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

La Macedonia, attraverso il suo primo ministro, Vlado Buckovski, ha consegnatoalla Commissione europea di Durao Barroso, il questionario sulla cui base i 25 paesi membri dovranno decidere se l’ex Repubblica Yugoslava potrà entrare nell’Unione europea. Si tratta di un percorso lungo, cominciato lo scorso marzo e tutt’altro che scontato, considerata la storica avversione della vicina Grecia. Nell’incontro con la stampa, Barroso ha dichiarato: “Abbiamo presente l’obiettivo, la direzione, siamo qui per aiutarvi ma è troppo presto per speculare su una data di ingresso nell’Unione”.

Molte le questioni sulle quali la Macedonia è stata chiamata a rispondere, attraverso il questionario, per dimostrare la sua conformità ai criteri fissati dal consiglio europeo di Copenhagen del ’93. Innanzitutto la stabilità democratica delle proprie istituzioni, il rispetto dei diritti umani e delle minoranze. E poi l’esistenza di un’economia in grado di sostenere le regole della competizione e del mercato. I tempi per il parere della Commissione dipenderanno dalla qualità delle risposte fornite dalle autorità macedoni e da eventuali richieste di maggiori chiarimenti. Il presidente della Commissione, Barroso ha comunque consigliato alla Macedonia di avviare da subito consultazioni bilaterali con la Grecia. Per l’adesione infatti sarà necessaria l’unanimità.