ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Prove di democrazia in Arabia Saudita. Prime elezioni comunali della storia

Lettura in corso:

Prove di democrazia in Arabia Saudita. Prime elezioni comunali della storia

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono cominciate questa mattina in Arabia Saudita le prime elezioni municipali a livello nazionale della storia del regno. Oggi si vota nella regione di Ryad, poi a marzo ed aprile si voterà nelle altre dodici regioni.

Uno scrutinio limitato che esclude ancora una volta le donne sia come elettrici che come candidate. In realtà sono in pochi a beneficiare del diritto di voto. Su una popolazione di 24 milioni appena tre milioni di sauditi hanno la facoltà di iscriversi alle liste elettorali. Nella capitale solo il 30% degli aventi diritto ha deciso di partecipare al voto per eleggere sette consiglieri comunali su quattordici. Il sindaco di Ryad il principe Abdel Aziz si è detto contento di essere assistito da un consiglio comunale eletto per metà. E a proposito dell’esclusione delle donne si è augurato che la prossima volta potranno partecipare al voto. Questo primo test si svolge senza la presenza di osservatori internazionali.I seggi si chiuderanno alle 17 locali le 15 in Europa centrale. L’Arabia Saudita è stata oggetto ultimamente di diversi attentati e le misure di sicurezza in occasione del voto sono state rafforzate.