ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Iran non rinuncerà al nucleare, dice Khatami durante l'anniversario della Rivoluzione

Lettura in corso:

L'Iran non rinuncerà al nucleare, dice Khatami durante l'anniversario della Rivoluzione

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Iran ha il diritto di dotarsi di centrali nucleari: lo ha ribadito il presidente iraniano Khatami, davanti alle migliaia di persone che hanno sfidato il freddo e la neve per affollare piazza Azadi, nel centro della capitale. L’occasione è quella del 26esimo anniversario della repubblica islamica, che fu fondata nel 1979 dopo la rivoluzione guidata dall’ayatollah Khomeini, la cui immagine campeggia ancora ovunque.

Mohamed Khatami, il presidente eletto, un riformista, ha fatto il punto sui progressi del paese in campo economico, sociale e culturale, poi si è concentrato sul tema nucleare: “non vogliamo costruire bombe – ha detto il presidente – ma non rinunceremo al nucleare civile e non accettiamo diktat dall’estero. E se gli europei non rispetteranno i patti – ha detto – anche noi torneremo sui nostri passi”. Il riferimento è ai negoziati in corso con Germania, Francia e Regno Unito, che offrono aiuti economici e assistenza per un’altra tecnologia di nucleare civile in cambio della rinuncia iraniana all’arricchimento dell’uranio, per ora sospeso. Condoleeza Rice, pur lamentando che gli europei non siano stati particolarmente chiari nel minacciare sanzioni all’Iran in caso di mancato accordo, si è detta soddisfatta delle risposte fornitele dai partner europei in questi giorni. Il segretario di stato americano ha visitato varie capitali del vecchio continente, e oggi, prima di rientrare a Washington, participa a Lussemburgho al vertice ministeriale Unione Europea-Stati Uniti.