ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stage evitata a Madrid. L'ETA fa esplodere un'autobomba

Lettura in corso:

Stage evitata a Madrid. L'ETA fa esplodere un'autobomba

Dimensioni di testo Aa Aa

Avrebbe potuto causare una strage l’autobomba esplosa questa mattina a Madrid. Trenta chili d’esplosivo in un quartiere di uffici, molto trafficato, potevanouccidere, invece ci sono stati solo feriti leggeri. Le forze dell’ordine avvertite dall’ETA solo un quarto d’ora prima della deflagrazione hanno avuto appena il tempo di chiudere le uscite della metropolitana e di deviare il traffico.

Dei 43 feriti, pìu della metà stavano lavorando all’interno della sede di una società informatica. Gli impiegati sono stati colpiti dai pezzi di vetro staccatisi dalle finestre. Campo de las naciones, così si chiama quest’area alla periferia nord-est della capitale spagnola, è conosciuta anche per ospitare il parco dei congressi IFEMA dove oggi si apre la Fiera internazionale d’arte contemporanea, ARCO 2005. Alla cerimonia d’inaugurazione sono presenti il re Juan Carlos e la regina Sofia, e il presidente messicano Vicente Fox. L’organizzazione terroristica Basca aveva colpito Madrid l’ultima volta due mesi fa. Proprio oggi prima dell’alba è scattata una vasta operazione anti-ETA che ha portato all’arresto di quattordici persone. Sette sono state arrestate nel Paese Basco, cinque in Navarra, due a Valencia e Cadice nel sud della Spagna.