ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Secondo mandato in Danimarca per Anders Fogh Rasmussen.

Lettura in corso:

Secondo mandato in Danimarca per Anders Fogh Rasmussen.

Dimensioni di testo Aa Aa

La coalizione liberal-conservatrice del primo ministro 52enne ha vinto le elezioni di ieri con il 52,6 per cento dei voti, ottenendo così 95 seggi su 179, uno in più della precedente legislatura.“È la prima volta che un premier liberale viene rieletto”, ha annunciato trionfante Rasmussen ai sostenitori in delirio, senza dar peso al fatto che il suo partito, pur rimanendo il primo del paese, ha perso quattro seggi in parlamento.

La coalizione si rafforza invece a destra: i conservatori conquistano tre seggi, il partito popolare, l’estrema destra populista, ne guadagna due salendo a quota 24 e confermandosi la terza forza politica del paese. È un disastro invece per la seconda forza politica, i socialdemocratici all’opposizione. Con meno del 26 per cento dei suffragi e la perdita di cinque seggi, hanno ottenuto il risultato peggiore degli ultimi trent’anni.

Mogens Lykketoft, leader del partito, ha già annunciato le sue dimissioni, nonostante il rafforzamento complessivo dimostrato dalla coalizione di sinistra, che ottiene tre deputati in più, 80 in totale.Ad attirare voti, soprattutto la politica anti-immigrazione del governo e dei suoi alleati. Negli ultimi quattro anni, il numero dei richiedenti asilo in Danimarca è sceso dell’80 per cento.