ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice di Sharm el Sheik, speranze di pace in Medio Oriente

Lettura in corso:

Vertice di Sharm el Sheik, speranze di pace in Medio Oriente

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo quattro anni di Intifada si riaccende la speranza in Medio Oriente. Il premier israeliano Ariel Sharon e il presidente palestinese Mahmoud Abbas si incontrano oggi per la prima volta a Sharm el Sheik in Egitto: annunceranno un cessate il fuoco totale e reciproco.“Speriamo – ha dichiarato Abbas – che questo vertice spiani la strada per i negoziati bilaterali in vista di un’attuazione della road map”.

Il piano di pace che prevede il riconoscimento dello stato Palestinese è ancora un obbiettivo anche per il segretario di stato americano Condoleeza Rice. Ai palestinesi gli Stati Uniti promettono 40 milioni di dollari in aiuti umanitari.Prudenza da parte israeliana. Vengono apprezzati i primi risultati ottenuti da Abbas per porre fine alla violenza. Le autorità israeliane si dicono pronte dunque ad un’apertura, ma sottolineano che il solo cessate il fuoco non basta.

Intanto a Gaza manifestazioni lunedi’ per il rilascio di prigionieri palestinesi. Israele ha annunciato la liberazione di 900 detenuti: solo quelli non coinvolti in attentati che hanno provocato morti o feriti. Troppo poco, secondo i palestinesi. La questione è stata rinviata ad una commissione bilaterale che la esaminerà dopo il summit egiziano.