ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le banche occudentali battono cassa a Mosca.

Lettura in corso:

Le banche occudentali battono cassa a Mosca.

Dimensioni di testo Aa Aa

Le banche occidentali pretendono che Rosneft si facccia carico dei debiti di Yukos e restituisca 420 milioni di euro, del prestito di 700 milioni concesso dagli istituti di credito alla compagnia petrolifera russa. Tra i creditori ci sono Societé General, Deutsche Bank e City Group.

In un primo monento si era diffura la notizia che i cinesi fossero corsi in aiuto della Rosneft con un importante prestito. La compagnia statale russa ha bisogno di ingenti risorse per l’acquisto della principale filiale della Yukos, Yuganskneftgaz, proprietaria di colossali giacimenti di greggio in Siberia. Ma giovedi’ è arrivata la smentita da Pechino. Il portavoce del ministro degli esteri ha precisato che la Cina non ha offerto nessun prestito a Yuganskneftgaz, e non intende finanziare l’operazione in alcun modo. Rosneft ha acquistato Yuganskneftgaz nella discusa asta di dicembre, il Cremilno aveva messo in vendita la società per il recuperare presunte maxi-tasse non pagate dall’oligarca Mikahil Khodorovski.