ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'economia tedesca in affanno, Berlino minimizza

Lettura in corso:

L'economia tedesca in affanno, Berlino minimizza

Dimensioni di testo Aa Aa

Luci e ombre sull’economia tedesca. Il governo di Berlino ha rivisto al ribasso le sue previsioni di crescita per quest’anno, portandole a piu’ 1,6% rispetto all’1,7%, pronosticato meno di un mese fa. Si tratta di un segnale preoccupante, perchè il 2005 questo doveva essere l’anno della ripresa, e invece la piu’ grande economia europea segna il passo.

Secondo l’Fmi e l’Osce il dato va ulteriormente rivisto al ribasso. Le due organizzazioni prevedono per la Germania, rispettivamente una crescita dell’1,5% e dell’1,4%. Non la pensa cosi’ il ministro dell’economia Wolfgang Clement, che si è detto ottimista per il futuro parlando di inversione di tendenza nel trend congiunturale. A suffragare la sua tesi ci sarebbe anche il modesto miglioramento dell’indice Ifo, che misura il clima di fiducia degli imprenditori tedeschi. Il dato è salito a gennaio di 0,2 punti di dicembre rispetto a gennaio. Una controtendenza che non modifica affatto il quadro congiunturale tedesco sul quale pesa una apatica ripresa dei consumi, il rallentamento delle esportazioni e il fardello di quasi 4 milioni e mezzo di disoccupati.