ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rinasce l'asse di ferro tra Mosca e Damasco

Lettura in corso:

Rinasce l'asse di ferro tra Mosca e Damasco

Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia vuole contare di più in Medioriente, la Siria uscire dall’isolamento internazionale. La visita del presidente siriano Bashar al-Assad a Mosca sembra confermare la nascita di un nuovo asse tra Damasco e il Cremlino.

Giunto ieri sera all’aeroporto della capitale russa, al-Assad si tratterrà per 4 giorni. Prima di sedersi al tavolo delle trattative, il presidente siriano ha smentito di aver raggiunto un accordo per l’acquisto di sofisticati sistemi missilistici dalla Russia, come denunciato con allarme da Israele. L’accordo c‘è, invece, per la cancellazione di 7,5 dei 10 miliardi di euro di debito pubblico che la Siria ha nei confroni di Mosca. In cambio il Cremlino ha ottenuto da Damasco la qualifica di partner privilegiato.