ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Kobe, in Giappone, Conferenza mondiale per la riduzione dei disastri naturali

Lettura in corso:

A Kobe, in Giappone, Conferenza mondiale per la riduzione dei disastri naturali

Dimensioni di testo Aa Aa

Programmata da tempo, la Conferenza internazionale per la riduzione dei disastri naturali, in svolgimento da oggi e per cinque giorni a Kobe in Giappone, assume ancora maggiore importanza alla luce del maremoto che ha colpito il sudest asiatico lo scorso 26 dicembre.

Dieci anni fa un terribile terremoto causo’ la morte a Kobe di 6.500 persone. Jan Egeland, responsabile dell’Onu per le situazioni di emergenza, ha detto aprendo la conferenza che “il miglior modo per onorare i morti è quello di proteggere i vivi.” Gli esperti riuniti in Giappone puntano a creare un sistema di allerta maremoto nell’Oceano Indiano. Le Nazioni Unite chiedono anche che il 10% dei fondi stanziati per gli aiuti siano destinati a misure di prevenzione dei rischi. Intanto nella provincia di Aceh, sull’isola di Sumatra, una delle zone piu’ colpite dallo tsunami, gli aiuti cominciano ad arrivare, anche nelle zone piu’ impervie, o rese tali dalla guerriglia. Le missioni giornaliere degli elicotteri per la distribuzione di cibo e medicinali sono ormai un centinaio. Oltre 115mila, solo in Indonesia, il numero delle vittime ufficiali.