ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia, monta la protesta dei pensionati contro i tagli ai servizi sociali

Lettura in corso:

Russia, monta la protesta dei pensionati contro i tagli ai servizi sociali

Dimensioni di testo Aa Aa

Si moltiplicano le proteste dei pensionati in Russia. La riforma dei servizi sociali ha imposto tagli impietosi ai vantaggi acquisiti in epoca sovietica: come i trasporti e la sanità, che ora non sono più gratis per tutti. A Khimki, nella periferia di Mosca, una dozzina di manifestanti sono stati arrestati. Si tratta di attivisti comunisti, accusati di fomentare la rivolta.I pensionati spiegano le loro ragioni. La signora Raissa dice che fin dal primo giorno dei trasporti a pagamento c’erano controlli nei bus, ed è stato molto imbarazzante essere pizzicata senza biglietto. “Prendo una pensione di 2.300rubli – dice -, pari a 63 euro. E’ giusto che debba pagare?”“E’ da molto tempo che non ricevo più sussidi – dice Vassily -. La mia pensione è di 4 mila rubli, pari a 110 euro, e debbo mantenere 7 persone”.I manifestanti hanno ricevuto la solidarietà dei governatori regionali, come quello di Mosca che ha promesso la ricerca di mezzi finanziari supplementari per aiutare pensionati ed ex combattenti sacrificati dalla riforma.