ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La missione Huygens-Cassini. Obiettivo: scoprire le origini della vita

Lettura in corso:

La missione Huygens-Cassini. Obiettivo: scoprire le origini della vita

Dimensioni di testo Aa Aa

Si tratta di una missione internazionale molto speciale nata dalla collaborazione di Nasa, l’Esa, l’Agenzia Spaziale Europea, e l’Asi, l’Agenzia spaziale Italiana. Tra le piu’ importanti per l’Europa, la missione Cassini Huygens è stata lanciata da Cape Canaveral, in Florida, il 15 ottobre 1997 – grazie al vettore Titan4B/Centaur, il più potente veicolo di lancio non riutilizzabile di cui la Nasa disponeva al momento – ed è destinata a esplorare il sistema di Saturno per i prossimi quattro anni. Mentre il contributo principale dell’Esa alla missione, la sonda Huygens, dal nome di Christian Huygens, scopritore di Titano nel 1655, ha come obiettivo Titano la piu’ grande e misteriosa delle lune di Saturno. Dopo aver attraversato per sette anni il sistema solare Huygens si è sganciata dalla sonda-madre Cassini all’alba dello scorso Natale. Da allora ha viaggiato verso Titano, la cui atmosfera sembra essere straordinariamente simile a quella della Terra prima che comparissero le prime forme di vita, circa 4 miliardi di anni fa.“La chimica prebiotica – spiegano all’Esa – è all’origine della sua evoluzione, iniziata circa 4 miliardi e mezzo di anni fa sino alla formazione di grosse molecole, quei frammenti che hanno dato origine alla vita. È questo che ci interessa maggiormente: comprendere la relazione tra l’oggetto primitivo, la sua evoluzione e la nascita dei primi elementi di vita. Il modo in cui Titano si è formata ci aiuta a comprendere com‘è nato il nostro pianeta”.

La sonda Huygens è riuscita ad attraversare l’atmosfera molto densa di Titano, ricca di molecole organiche, ed ha toccato la superficie cosi’ dolcemente da essere in grado di continuare a inviare dati. Un viaggio nel passato per investigare su uno dei piu’ grandi e antichi segreti dell’Universo: l’origine della vita.