ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia e Turchia da nemici ad alleati economici: Erdogan in visita a Mosca

Lettura in corso:

Russia e Turchia da nemici ad alleati economici: Erdogan in visita a Mosca

Dimensioni di testo Aa Aa

Una pietra sopra gli antichi rancori in nome degli interessi comuni. L’avevano già messa Russia e Turchia, in occasione della visita del presidente Putin ad Ankara il mese scorso, che ha posto fine a oltre trent’anni di gelo tra i due paesi. Ora il premier turco Erdogan ha ricambiato la cortesia, in una tre giorni cominciata ieri sera insieme a 600 uomini d’affari. Sul tavolo, accordi nel campo dell’energia, dei trasporti e del commercio di armi, che, stando a quanto dichiarato dal capo del Cremlino, potrebbero far aumentare il volume degli scambi da 10 a 15 miliardi di dollari in un anno. Putin non ha nascosto che è in questa luce, che Mosca sostiene l’ingresso della Turchia nell’Unione europea: “Più della metà del commercio estero russo riguarda i paesi membri dell’Unione – ha detto – e ci aspettiamo che l’integrazione della Turchia apra nuove opportunità per la cooperazione economica russo-turca”.In cambio dell’appoggio all’ingresso nel club europeo, Erdogan ha promesso un sostegno altrettanto importante all’antico nemico: “La Turchia appoggerà pienamente l’adesione della Russia all’Organizzazione mondiale del commercio nel corso di un incontro del Wto sul dossier russo che si terrà a Ginevra il 24 gennaio”.Abbastanza per mettere una pietra sopra a vecchie incomprensioni. Turchia e Russia si sono sempre accusate a vicenda di appoggiare l’una la guerriglia combattuta dall’altra, la cecena e la curda.