ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Budget e allargamento. Debutto del Lussemburgo, nuovo presidente dell'UE

Lettura in corso:

Budget e allargamento. Debutto del Lussemburgo, nuovo presidente dell'UE

Dimensioni di testo Aa Aa

Rformare il patto di stabilità e far ripartire la crescita economica sono le priorità del Lussemburgo che dal primo gennaio ha assunto la presidenza di turno dell’Unione Europea. Il primo ministro Jean Claude Junker ha incontrato lunedí il presidente della commissione europea José Manuel Barroso per definire l’agenda dei prossimi sei mesi.

La presidenza lussemburghese dovrà gestire le trattative sul budget comunitario, per il periodo 2007-2013. Si tratta del primo budget deciso dall’Europa allargata a 25: “Sarà una questione difficile. Ci vorranno lunghi negoziati. Speriamo di concluderle. – ha dichiarato Junker- Non mi faccio troppe illusioni. Ma vorrei sottolineare che se non terminiamo sotto la presidenza lussemburghese l’esame politico, per arrivare ad una posizione comune, sarà difficile trovare un buon accordo con condizioni accettabili nelle successive presidenze” Per quanto riguarda il patto di stabilità, il primo ministro del Lussemburgo, pur tradizionale difensore del rigore finanziario, ha sottolineato la necessità di riformarlo introducendo una maggiore flessibilità per i periodi di recessione. Se ne discuterà già il 18 gennaio durante il consiglio dei ministri delle finanze europei.