ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sempre più serrata la corsa agli aiuti umanitari per il sudest asiatico

Lettura in corso:

Sempre più serrata la corsa agli aiuti umanitari per il sudest asiatico

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli aiuti internazionali per le popolazioni colpite dallo Tsunami aumentano di giorno in giorno e la macchina della solidarietà raggiunge i luoghi più isolati e spesso più devastati dall’onda anomala.

L’isola di Sumatra, dove i militari americani hanno distribuito oltre duecento tonnellate di beni di prima necessità, è tra le aree dove l’emergenza umanitaria è più drammatica. Una quarantina di paesi stranieri ha garantito aiuti. Giappone, Spagna e Belgio hanno annunciato l’invio nel sudest asiatico di soldati che parteciperanno alle operazioni di soccorso. Col suo contributo di 650 militari, aerei e mezzi anfibi Madrid rappresenterà la terza principale presenza forza europea nella regione.Prosegue intanto la visita del segretario generale delle Nazioni Unite Kofi Annan che ventiquattro ore dopo l’Indonesia ha visitato lo Sri Lanka, dove si contano più di trentamila morti. Qui più di mezzo milione di persone vive nei campi per rifugiati allestiti dalle organizzazioni umanitarie.L’aiuto promesso dalla comunità internazionale ha superato raggiunto la cifra record di sette milioni di euro. Annan ha fatto appello ai paesi donatori a rispettare l’impegno preso.