ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, fiato sospeso per la sorte in Iraq della giornalista Aubenas

Lettura in corso:

Francia, fiato sospeso per la sorte in Iraq della giornalista Aubenas

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora nessuna notizia di Florance Aubenas, la giornalista francese scomparsa in Iraq da mercoledi. Le autorità di Parigi restano caute e non privilegiano nessuna delle ipotesi possibili. Lo spettro di un nuovo sequestro resta tuttavia nell’aria, e inquieta tutta la redazione di Libération, il quotidiano per il quale Aubenas lavora.

“Siamo in stato d’allerta”, spiega Antoine de Gaudemar, “dobbiamo compiere una serie di verifiche assieme alle autorità presenti sul posto: dalla ambasciata francese alle istituzioni irachene e statunitensi”. Il presidente della Repubblica Chirac e il ministro degli Esteri Barnier hanno di nuovo invitato i giornalisti a lasciare l’Iraq, divenuto troppo pericoloso come dicono anche Christian Chesnot e Georges Malbrunot, rimasti in ostaggio per quattro mesi e rilasciati due settimane fa: “Baghdad è impraticabile. Le bande agiscono in città, vivono negli Hotel, girano per le strade”. “E’ ormai molto difficile lavorare a Baghdad e nelle aree sunnite. Questi gruppi armati vanno a caccia di giornalisti”. Inviata speciale del quotidiano parigino, Florance Aubenas stava lavorando in Iraq su temi legati alle imminenti elezioni e alla situazione attuale della città di Falluja.