ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tsunami, dopo il Vertice sugli aiuti scendono in campo gli eserciti

Lettura in corso:

Tsunami, dopo il Vertice sugli aiuti scendono in campo gli eserciti

Dimensioni di testo Aa Aa

All’indomani del vertice di Jakarta sugli aiuti alle popolazioni colpite dal maremoto in Asia, da molte capitali continuano a decollare i cargo con viveri e medicinali. Da Bonn è partito un ospedale da campo che verrà gestito dall’esercito tedesco.

Dodici giorni dopo il disastro, restano numerose le località non ancora raggiunte dai soccorsi. A Banda Aceh, in Indonesia, sono alla fonda due navi della marina statunitense. I venticinque elicotteri che le equipaggiano per tutta la giornata hanno distribuito almeno 200 tonnellate di aiuti. Sul terreno i problemi principali restano quelli legati al controllo dei rischi di epidemie. Mancano acqua potabile e assistenza sanitaria e secondo le autorità sono a rischio 150.000 persone. In una sorta di corsa contro il tempo sono in rotta per il sud-est asiatico navi giapponesi, britanniche, francesi e di altri paesi. Gli spagnoli hanno già reso operativo un ospedale da campo di “Medici senza frontiere” e annunciano l’invio di un contingente militare. Ponti aerei sono in corso per iniziativa di Cina e Russia. Le operazioni di soccorso sono ostacolate dal maltempo. Due cooperanti norvegesi si sono salvati abbandonando la loro jeep alle acque a Kalmunai, nello Sri Lanka, dove gli interventi sono resi difficili anche dalla guerra civile. La regione di Kalmunai è controllata dai ribelli Tamil, che accusano il governo di non aver inviato sufficienti aiuti.