ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni palestinesi. Abbas non va a Gerusalemme est ma promette: sarà capitale

Lettura in corso:

Elezioni palestinesi. Abbas non va a Gerusalemme est ma promette: sarà capitale

Dimensioni di testo Aa Aa

Gerusalemme sarà capitale, ma per ora teniamo le distanze.Mahmud Abbas, candidato favorito alle presidenziali palestinesi di domenica, ha deciso all’ultimo momento di non chiudere la campagna elettorale a Gerusalemme est. Israele infatti intendeva dispiegare le forze di sicurezza per proteggerlo da ebrei estremisti, una prospettiva giudicata imbarazzante dai suoi consiglieri.Abbas ha invece tenuto un comizio alla periferia della città santa, promettendo che Gerusalemme est sarà la capitale del futuro Stato palestinese.Imbarazzo anche per il principale rivale del presidente dell’Olp, Mustafa Barghuti, arrestato per la seconda volta in dieci giorni. Secondo la polizia israeliana, Barghuti sarebbe entrato in Gerusalemme est, dove intendeva partecipare alla preghiera del venerdì, senza permesso. Una versione contestata dal candidato alla presidenza.Barghuti è stato comunque rilasciato poco dopo.Le elezioni saranno sorvegliate da duecento osservatori internazionali, tra cui l’ex presidente Usa Jimmy Carter, che ha detto: “Non abbiamo l’autorità ma abbiamo un grande e profondo desiderio di comprendere i problemi, e faremo del nostro meglio per lavorare su questi problemi con le autorità israeliane”.Per discutere il ruolo degli osservatori, Carter ha incontrato a Gerusalemme l’ex premier francese Michel Rocard.