ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Ue maggior donatore nella gara di solidarietà per paesi colpiti dal maremoto

Lettura in corso:

L'Ue maggior donatore nella gara di solidarietà per paesi colpiti dal maremoto

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel giorno del summit di Jakarta, l’Unione europea si distingue come maggior donatore a favore dei paesi devastati dallo tsunami. Ai 450 milioni di euro promessi dalla Commissione, bisogna infatti aggiungere gli aiuti annunciati dai singoli paesi membri. Per mantenere quanto promesso, però, Bruxelles dovrà sbloccare i 221 milioni di euro stanziati nei fondi comunitari d’emergenza. Una decisione che richiede un iter lungo e complicato. “Finora – ha detto il presidente Barroso dalla capitale indonesiana – abbiamo deciso, per gli aiuti d’emergenza, di stanziare una somma iniziale di 100 milioni di euro. Aggiungeremo poi 350 milioni, ci stiamo lavorando con il parlamento europeo, perché naturalmente lo sblocco dei fondi dev’essere deciso attraverso la normale procedura in parlamento”.Il primo ministro lussemburghese Jean-Claude Juncker, che detiene la presidenza di turno dell’Unione, ha sottolineato l’importanza della presenza dei Venticinque a Jakarta, sotto due punti di vista: “Avevamo il dovere di esserci, non solo perché è necessario che l’Europa si renda visibile in questa parte del mondo, ma anche per mostrare la solidarietà da parte dell’Europa”.Quanto al rispetto del patto di stabilità, la Commissione ha fatto sapere che i paesi membri avranno la possibilità di scorporare le spese dedicate alla ricostruzione dei paesi asiatici.