ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Irregolarità nell'assunzione di una governante filippina. La commissaria europea Reding nell'occhio del ciclone

Lettura in corso:

Irregolarità nell'assunzione di una governante filippina. La commissaria europea Reding nell'occhio del ciclone

Dimensioni di testo Aa Aa

Viviane Reding, commissaria europea responsabile dei media si ritrova al centro di uno scandalo in Lussemburgo per aver assunto una filippina come collaboratrice domestica.

La richiesta di regolarizzazione era stata respinta dalla commissione speciale che rilascia i permessi di lavoro. Motivo: l’Unione europea conta già 30 milioni di disoccupati non qualificati. Viviane Reding avrebbe dovuto dare la precedenza ad uno dei disoccupati europei. Un regolamento del suo paese autorizza l’assunzione di personale non europeo solo se particolarmente qualificato, come nel caso di tecnici informatici. Nonostante l’opinione negativa della commissione speciale, il ministero del lavoro del Lussemburgo ha rilasciato un permesso alla governante filippina della signora Reding.