ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medioriente, Mahmud Abbas contro i lanci di razzi dei militanti

Lettura in corso:

Medioriente, Mahmud Abbas contro i lanci di razzi dei militanti

Dimensioni di testo Aa Aa

L’esercito israeliano si è ritirato dal nord della Striscia della Gaza per non interferire con le elezioni palestinesi del 9 gennaio. L’incursione era cominciata tre giorni fa dopo l’ennesimo lancio di obici di mortaio sulla città israeliana di Sderot e nella zona industriale di Erez.

Mahmud Abbas, candidato favorito alla successione di Arafat, ha condannato la guerriglia dei razzi giudicandola inutile e controproducente. Nonostante la condanna i gruppi militanti non sembrano aver intenzione di cessare le loro azioni. Secondo un sondaggio realizzato da un centro di ricerca della Cisgiordania, Mahmud Abbas gode del 65% delle intenzioni di voto dei palestinesi. Una base di consenso che gli ha permesso, ieri a Jabalya – ad appena 5 chilometri dal luogo del raid israeliano – di manifestare il suo dissenso verso le tattiche dei militanti: “i razzi – ha detto – provocano durissime rappresaglie. Non diamo agli israeliani ragioni per attaccarci”.