ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Indonesia, il bilancio delle vittime fa un balzo in avanti di 14 mila morti

Lettura in corso:

Indonesia, il bilancio delle vittime fa un balzo in avanti di 14 mila morti

Dimensioni di testo Aa Aa

In Indonesia il bilancio delle vittime ha subìto un drammatico balzo in avanti. In un giorno, i dati ufficiali sono passati da 79.900 a 94 mila vittime. Non si tratta di un errore di calcolo, ma della scoperta di migliaia di corpi in zone che finora non erano state raggiunte dai soccorsi, nella parte più settentrionale dell’isola di Sumatra.Tutti i mezzi possibili sono utilizzati per i lavori pesanti, come sgomberare le macerie: laddove i macchinari non sono disponibili, si ricorre al sempre efficace aiuto degli elefanti.L’Indonesia è il Paese più colpito dallo tsunami del 26 dicembre, il cui epicentro è stato 150 chilometri al largo della città di Banda Aceh.Nei dintorni si continuano a cercare corpi senza vita, ormai irriconoscibili. Praticamente tutte le famiglie hanno subìto lutti. Lo tsunami ha lasciato dietro di sé un mare di solitudine. Qualche chilometro più a sud, la città di Meulaboh è stata per metà spazzata via. I racconti degli abitanti si assomigliano tutti per drammaticità. Una vedova dice che ha visto travolgere suo marito dall’onda assassina, e lei non ha potuto fare nulla se non guardare. Due figli sono invece sopravvissuti.Gli scampati al maremoto sono ammassati in campi di fortuna, spesso sotto tende che non coprono a sufficienza dalle intemperie. I feriti indonesiani sono oltre 270 mila.