ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Indonesia: gli aiuti raggiungono i villaggi più isolati

Lettura in corso:

Indonesia: gli aiuti raggiungono i villaggi più isolati

Dimensioni di testo Aa Aa

Arrivano dal cielo gli aiuti per i villaggi indonesiani rasi al suolo dal maremoto. Gli elicotteri americani portano cibo e acqua pulita ai sopravvissuti allo tsunami cui manca tutto. Gli elicotteri si abbassano, consegnano gli aiuti e rientrano a Sumatra per il carico successivo.

Chi è scampato alla tragedia soffre la fame, è disidratato, indebolito nel fisico e a rischio epidemie. Ad Aceh, nell’estremo lembo a nord-ovest dell’isola che si affaccia sul Golfo del Bengala, ha perso la vita la metà delle 130 mila vittime accertate finora. In alcuni villaggi ai militari americani non resta che provvedere all’evacazione dei sopravvissuti. Ma molte località restano inaccessibili: secondo le Nazioni Unite ci vorranno ancora due settimane prima che in alcune delle comunità colpite arrivino gli aiuti. A Meulaboh, un’altra località della provincia, più di metà degli edifici sono stati distrutti dallo tsunami. I pochi residenti rimasti in vita rovistano tra le macerie delle proprie case in cerca di cibo o di qualcosa da salvare. In base agli ultimi dati forniti dai vari paesi gli stranieri morti nel sud-est asiatico sono più di 350 e 8 mila i dispersi. 18 le vittime italiane: di altre 660 persone non si hanno notizie.