ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tsunami: aumenta il bilancio delle vittime. 150 mila quelle accertate

Lettura in corso:

Tsunami: aumenta il bilancio delle vittime. 150 mila quelle accertate

Dimensioni di testo Aa Aa

150 mila morti, un terzo bambini: la triste contabilità delle vittime dello tsunami viene aggiornata di ora in ora, mentre le ruspe liberano le città dalle macerie degli edifici distrutti. Qui siamo a Galle, in Sri Lanka, a 120 chilometri dalla capitale Colombo. Scene simili si ripetono in tutte le località devastate dal maremoto.

L’acqua che ha ucciso, torna a farsi minacciosa. Questa volta sotto forma di pioggia. Nelle ultime ore ne sono caduti oltre 300 millimetri con il risultato che alcuni campi di accoglienza sono stati evacuti. Le zone costiere, già sommerse dall’onda anomala, sono state inondate e i soccorsi interrotti. Continuano, nel frattempo, le operazioni di riconoscimento delle vittime. Esperti europei hanno inserito nei corpi delle persone decedute dei microchips per facilitarne l’identificazione. Le autorità locali invitano i parenti degli scomparsi a non recarsi nelle località colpite ma di limitarsi a trasmettere il DNA dei propri cari presso i centri di raccolta. Un’operazione che può essere fatta anche via Internet. Nel tentativo di preservarli, i corpi vengono coperti da enormi quantità di ghiaccio. Quando non basta i resti vengono ricoperti di paraffina e sepolti.