ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sud-est asiatico: arrivano i primi aiuti, mancano soprattutto i medicinali

Lettura in corso:

Sud-est asiatico: arrivano i primi aiuti, mancano soprattutto i medicinali

Dimensioni di testo Aa Aa

Nelle regioni del Sud-Est asiatico colpite dal maremoto cominciano a arrivare i primi aiuti.

L’Unicef lancia l’appello, c‘è bisogno di tutto ma soprattutto di medicinali. La comunità internazionale ha stanziato cinquecento milioni di dollari. In Sri Lanka, nelle aree occupate dalla guerriglia Tigri Tamil, cui si riferiscono queste immagini, si stima che lo tsunami abbia fatto 9000 vittime. Le proporzioni dell’apocalisse non hanno precedenti, come ricorda il segretario generale dell’Onu Kofi Annan, “una catastrofe globale che richiede una risposta globale. Di fronte a un dramma che ci ha colpiti con una forza, una velocità inaudite, negli scorsi giorni abbiamo assistito a un risveglio delle coscienze”, ha aggiunto. Oltre 130 mila i morti. Tra gli italiani, 14 le vittime accertate, 700 invece i dispersi. Nella sola Indonesia il numero delle vittime si aggira intorno alle novantamila. E proprio in Indonesia si terrà il sei gennaio una conferenza internazionale per individuare le emergenze e organizzare gli aiuti. È convocata invece per l’11 la riunione, a Ginevra, delle Nazioni Unite.