ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ultimi preparativi per le presidenziali ucraine

Lettura in corso:

Ultimi preparativi per le presidenziali ucraine

Dimensioni di testo Aa Aa

L’attesa è finita in Ucraina. Fra poche ore 37 milioni di elettori potranno votare per scegliere il nuovo capo dello Stato. Il ballotaggio del 21 novembre, poi annullato per brogli, aveva visto vincitore Viktor Yanukovich.

I seggi resteranno aperti dalle otto alle venti locali e in serata dovrebbero cominciare ad arrivare i primi risultati. La tradizionale giornata di silenzio elettorale è stata animata da una sentenza della Corte costituzionale di Kiev che ha dichiarato illegittimi alcuni emendamenti alla legge elettorale. In particolare decadono le disposizioni che vietavano il voto a domicilio. Non si sa ancora che effetti avrà questa decisione sulla consultazione. Sia Yanukovich che il candidato dell’opposizione Yushenko si sono dichiarati soddisfatti. Per verificare la regolarità dello scrutinio, l’OSCE ha schierato 12.300 osservatori, più del doppio di quelli messi in campo un mese fa. Gli ultimi sondaggi pubblicati venerdì davano a Yushenko un vantaggio di quattordici punti percentuali sul suo rivale. Se questi dati verranno confermati nelle urne, la rivoluzione arancione, iniziata la sera del ballottaggio con imponenti manifestazioni di piazza, avrà contribuito a cambiare lo scenario politico. Il premier Yanukovich ha passato la vigilia del voto nell’est del Paese dove risiede la sua base elettorale. Sostenuto da Mosca e dal presidente Kuchma nei primi due turni, Yanukovich si presenta ormai come un candidato indipendente impegnato a lottare contro il “golpe arancione” e un potere da lui definito “totalitario”.