ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yukos. Dietro la vendita una compagnia pubblica russa

Lettura in corso:

Yukos. Dietro la vendita una compagnia pubblica russa

Dimensioni di testo Aa Aa

Caso Yukos. Svelata la strategia della vendita misteriosa. E’ la compagniapubblica russa Rosneft a detenere ormai Iouganskneftegaz, il gioiello del gigante petrolifero privato Yukos. Rosneft ha infatti preso il controllo di Baikalfinansgroup. La Baikalfinansgroup è quella compagnia che, uscendo fuori dal nulla, domenica scorsa, si era aggiudicata, Iugans, in un’asta controversa.

Tutta l’operazione assume dunque le caratteristiche di una nazionalizzazione che riguarda l’11% della produzione petrolifera russa. Grazie all’acquisizione, Rosneft diventa una delle più grosse compagnie del settore. Sarà in grado di produrre circa 11,5 milioni di barili di greggio al giorno, tanto quanto la Libia, per fare un esempio. Il tutto a discapito di Yukos, che è in via di liquidazione. E già si parla di una possibile fusione con un altro colosso, Gazprom, anch’esso a partecipazione statale. La caduta del gigante petrolifero privato è iniziata con un contenzioso fiscale. L’accusa: aver evaso oltre 27 miliardi di dollari di tasse. Michail Khodorkovski, azionista di riferimento, nonché oppositore del presidente russo Vladimir Putin, è finito in carcere.