ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un kamikaze per la strage di Mossul

Lettura in corso:

Un kamikaze per la strage di Mossul

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stato probabilmente un kamikaze a provocare l’attentato di martedî a Mossul, nella base americana di Mossul, facendo una strage. Il capo del Pentagono Donald Rumsfeld e il capo di Stato maggiore delle Forze Armate Usa, il generale Richard Myers, ormai non hanno quasi piu’ nessun dubbio.

“Tutto sembra indicare che la strage sia stata provocata da un congegno esplosivo improvvisato, indossato da un kamikaze” ha dichiarato Meyers, in una conferenza stampa ieri”. Ventidue i morti e una settantina i feriti.

Rumsfeld ribadendo la precarietà della situazione in Iraq, ha spiegato: “Penso che attendersi un Iraq pacificato dopo lo scrutinio sarebbe un errore, dobbiamo avere aspettative realistiche”.

L’attentato kamikaze alla base americana di Mossul, che è la terza città irachena, ha fatto 22 morti e una settantina di feriti. Mentre la violenza non si arresta nel resto del paese, Mosul ieri appariva semideserta: pochissime persone per le strade, nessuno sui ponti sul Tigri, bloccati al traffico civile.