ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Putin difende la nazionalizzazione di Yukos

Lettura in corso:

Putin difende la nazionalizzazione di Yukos

Dimensioni di testo Aa Aa

L’acquisizione da parte della compagnia statale Rosneft della principale unità produttiva del colosso privato Yukos è avvenuta “nell’assoluto rispetto delle regole del mercato”. Parola di Vladimir Putin.

Nella tradizionale conferenza stampa di fine anno il Presidente russo ha difeso la transazione portata avanti dalla società diretta dal vicecapo dell’amministrazione del Cremlino Igor Secin. “Come ho già detto in precedenza lo Stato ha utilizzato i meccanismi legali per tutelare i suoi interessi. In Russia tutte le compagnie pubbliche hanno ildiritto di partecipare alle aste per acquisire altre società. E la Rosneft si è avvalsa di questo potere”, ha affermato Putin. Il presidente russo ha avuto un vuoto di memoria quando ha dovuto citare la misteriosa società Baikalfinansgroup, vincitrice dell’asta, poi rilevata da Rosneft. I titoli di Yukos ieri erano stati sospesi per eccesso di ribasso, il che poteva far pensare ad una sanzione dei mercati verso la mossa del Cremlino. Ma già oggi la tendenza è tornata al rialzo.