ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Ucraina si riavvicina alla Russia alla vigilia delle presidenziali

Lettura in corso:

L'Ucraina si riavvicina alla Russia alla vigilia delle presidenziali

Dimensioni di testo Aa Aa

A tre giorni dalla ripetizione del ballottaggio delle presidenziali ucraine il ministro degli esteri di Kiev è volato a Mosca per rassicurare l’alleato russo. Kostantyn Grishchenko e il suo omologo Sergei Lavrov hanno ribadito che chiunque si aggiudicherà le elezioni non ci saranno cambiamenti nei rapporti tra Russia e Ucraina.

“Nonostante le divisioni di questi ultimi tempi – ha detto il ministro degli esteri russo – siamo entrambi convinti che la nostra partnership strategica resterà solida come prima. Perché è una relazione antica che non può essere influenzata dalla situazione attuale”. Lo stesso Yushenko alla manifestazione che ha celebrato un mese di proteste ha voluto abbassare i toni. “La russia – ha detto – non è solo una grande potenza ma anche un partner strategico di sempre”. È tornato invece all’attacco il suo rivale. Yanukovich ha criticato la mancanza di apertura di Yushenko che dicendo no a un governo di unità nazionale rischia di spaccare il Paese. I sondaggi, che danno Yanukovich indietro di quattordici punti, lasciano al premier in congedo poche speranze di vittoria.