ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il governo turno si prepara a un cambio radicale per l'adesione all'Ue

Lettura in corso:

Il governo turno si prepara a un cambio radicale per l'adesione all'Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

A una settimana dal primo si’ europeo all’adesione della Turchia in Europa, il ministro degli esteri turco, Abdullah Gul, parlando davanti al Parlamento del suo paese ha chiesto il massimo impegno.

“Serve un totale cambiamento di mentalità – ha detto Gul – un processo di trasformazione completo della Turchia, dagli aspetti piu’ piccoli a quelli piu’ importanti, in termini di politica e di economia”. Il ministro ha anche ammesso che sarà un processo lungo ma che porterà all’entrata di Istanbul in Europa. I negoziati per l’adesione della Turchia, secondo quanto stabilito durante il vertice dei ministri e dei capi di Stato europei, dovrebbero cominciare il prossimo 3 ottobre. Ma l’Europa resta divisa. Da un lato Francia ed Austria, dove per far fronte ad un’opinione pubblica fortemente contraria, si è deciso di ricorrere a un referendum, dall’altro paesi fortemente convinti, come il Belgio e l’Olanda. L’entrata della Turchia, secondo il premier belga, Guy Verhofstadt, rafforzerà l’Europa e le permetterà di combattere il fondamentalismo. E per il ministro degli Esteri olandese, Ben Bot, il cui paese ha la presidenza di turno dell’Unione, la Turchia aiuterà l’Europa a divenire una potenza politica ed economica nel mondo.