ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Liberi dopo 4 mesi i due giornalisti francesi rapiti in Iraq

Lettura in corso:

Liberi dopo 4 mesi i due giornalisti francesi rapiti in Iraq

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono ad Amman e stanno bene, Christian Chesnot e George Malbrunot, i due giornalisti francesi rapiti in Iraq lo scorso 20 agosto. La notizia del loro rilascio, anticipata da media arabi, é stata confermata dal primo ministro, Jean Pierre Raffarin e da ambienti della presidenza della repubblica, dopo un iniziale no-comment.

L’annuncio del rilascio di Chesnot e Malbrunot era apparso in un comunicato dell’esercito di Ansar al-Sunna publicato sul web. Secondo il gruppo armato i due – per i quali non si era mai fermata la mobilitazione dei colleghi – sarebbero stati liberati perché è stato dimostrato che non erano spie degli Stati Uniti e in risposta agli appelli di istituzioni e organismi islamici. Il comunicato ha infine espresso la soddisfazione del gruppo per la posizione della Francia sul conflitto in Iraq e per la solidarietà espressa da Chesnot e Malbrunot alla causa palestinese. Secondo il Quai d’Orsay, che solo ieri aveva espresso la convinzione che i due giornalisti fossero vivi e in buona salute, Chesnot e Malbrunot faranno ritorno in patria nella giornata di mercoledi.